Viaggia con la bara sul tetto dell’auto

David M. abitante di Villa Santi di Massignano, ha attuato una singolare protesta: viaggia per i suoi spostamenti quotidiani anche nei paesi limitrofi a bordo di una Fiat Panda con una cassa da morto di colore nocciola caricata sul portapacchi con tanto di manifesti funebri appesi al vetro posteriore e ai tre lati della cassa poiché contrario all’accensione della centrale a biomasse per la produzione di energia elettrica ad uso della stessa industria. Sul manifesto funebre vi è scritto “Giovedì 15 settembre 2011 si sono spente le speranze dei cittadini di Villa Santi e Val Menocchia. Ne danno il triste annuncio agli abitanti”. La bara sul tetto dell’autovettura l’ha sistemata proprio lui acquistandola alcuni mesi fa da un’industria del settore. La messa in produzione dell’impianto a suo dire starebbe a significare l’inesorabile inizio della fine della vallata imputando la causa alla centrale. Infatti tale impianto produrrebbe cattivi odori e fumi che possono arrecare danni alla salute.

Fonte : ilmascalzone.it

Sito del comitato Villa Santi

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.