Una scoperta rivoluzionaria

Una scoperta che rivoluzionerà il rifornimento delle navi da guerra. Hanno trasformato l’acqua dell’oceano in carburante e la straordinaria invenzione, secondo quanto riporta il sito e-gazette.it, è stata fatta dagli scienziati del Naval Research Laboratory che fa capo alla Us Navy, la marina militare americana. A darne l’annuncio è stato il viceammiraglio Philip Cullom, che ha parlato di una pietra miliare che rivoluzionerà il rifornimento delle navi da guerra in alto mare, rendendole più sicure ed efficienti.

Cullom ha spiegato che con questa nuova tecnologia sono riusciti per la prima volta ad estrarre anidride carbonica e gas idrogeno dall’acqua del mare. Usando un trasformatore catalitico, i ricercatori hanno quindi trasformato le sostanze gassose ottenute in liquide, dando vita ad un carburante già sperimentato con successo. Gli esperti hanno infatti fatto volare un aereo-modello con la nuova “benzina del mare”. Al momento, per rifornire la navi della marina Usa si usano 15 petroliere: ma le navi si devono accostare in alto mare, con manovre spesso pericolose e che fanno perdere tempo prezioso nelle fasi di combattimento.

“Abbiamo sviluppato una tecnologia che cambierà le regole del gioco – ha detto Cullom – ne abbiamo dimostrato la fattibilità e ora vogliamo migliorarne l’efficienza di produzione”. La Us Navy si aspetta infatti che per usare il nuovo carburante sulla flotta ci vorrà una decina di anni. “Il carburante creato dall’acqua ha lo stesso aspetto e persino odore di quello regolare – ha detto l’autrice principale della ricerca, Heather Willaur – e abbiamo dimostrato che funziona, ma ora dobbiamo riuscire a produrlo in quantità industriali.

Fonte:http://www.affaritaliani.it/economia/benzina-acqua-petrolio15042014.html

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.