Un pomeriggio in ritiro ai piedi della montagna di Sassotetto

Semplice e suggestivo si è rivelato il ritiro spirituale organizzato dalla Comunità cristiana di Massignano e Villa Santi, a cui hanno partecipato i bambini del catechismo, le catechiste, i comunicandi ed i loro genitori. Il ritiro si è svolto nel pomeriggio di domenica 20 maggio 2012 presso l’Abbazia di S.Maria e S. Biagio, poiché nella cripta è venerato S.Biagio, nella frazione Piobbico di Sarnano (MC). È  un’Abbazia in stile romanico benedettino eretta intorno al X secolo, in un fazzoletto di terra tra i due fiumi, Tennacola e Tenna, sotto la montagna di Sassotetto, immersa  tra i prati  ed una fitta vegetazione di alberi, luogo di silenzio, pace, tranquillità e contemplazione spirituale che non disturbava sicuramente la quiete dei monaci. Anticamente era chiamata “S.Maria Inter Rivora” che significa tra due rive, a motivo dei due corsi d’acqua che la circondano. L’Abbazia di Piobbico ebbe il suo massimo splendore nel 1400 quando gli furono annesse molte chiese e numerosi territori anche non vicini. Attualmente dell’antica Abbazia resta solo la chiesa che è composta da una sola navata, un presbiterio rialzato al di sotto del quale vi è la cripta, divisa in tre navate da nove colonne in tufo e in pietra. I genitori insieme ai bambini, le catechiste ed i componenti del Coro parrocchiale, negli spazi circostanti, in un momento di gioia e preghiera hanno  eseguito dei canti, poi hanno visitato l’Abbazia completamente ristrutturata con degli affreschi sulle pareti laterali ben conservati, che risalgono all’anno mille. Alle ore 17,30 è stata celebrata la S.Messa durante la quale il parroco ha ricordato l’importanza del catechismo e come oramai da diversi anni, a conclusione dell’anno catechistico si portano i ragazzi a visitare le bellezze religiose presenti nel nostro territorio. L’appuntamento è per domenica prossima, festa di Pentecoste, giorno in cui lo Spirito Santo è disceso sugl’Apostoli. Per questa ricorrenza, il parroco ha invitato i bambini a portare un mazzo di rose in chiesa come segno di devozione e riconoscimento per questo evento religioso di notevole importanza.

Un grazie va rivolto all’Amministrazione comunale che ha messo a disposizione un pulmino, guidato dallo stesso Sindaco, che ha riferito di aver passato un piacevole pomeriggio assieme ai concittadini presenti al ritiro.

Luigver

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.