Terremoto nelle Marche

Ascoli Piceno, 26 ottobre 2016 – La scossa di terremoto di magnitudo 5.4che c’è stata alle 19.11 nelle Marche ha fatto ripiombare nell’incubo tutto l’Ascolano, già messo in ginocchio dal sisma del 24 agosto scorso.  Alle 21.18 l’incubo si ripete con una scossa ancora più forte: la magnitudo stavolta è di 5.9 (alle 23.42 ce ne sarà una terza di 4.6). A tarda notte si è appreso che c’è stata anche la prima vittima: è un uomo di Tolentino.

QUI ARQUATA – “La paura è tanta. Ci è sembrata più potente della scossa dell’altra volta. Qui piove e la corrente che era saltata è tornata. Ho fatto sgombrare un albergo con 50 sfollati”. A parlare è Aleandro Petrucci, sindaco di Arquata, uno dei comuni più martoriati dal terremoto agostano. “Noi abbiamo sentito a distanza tipo un boato e prevediamo che nella zona rossa di Arquata, a 300 metri da qui, qualche crollo ci sia stato, ma non ci preoccupiamo, perché lì nella zona rossa non c’è nessuno. Stanotte di certo non dormiremo”.

La scossa è stata avvertita in tutta la regione, ma anche fuori: persino fino a Roma. “Non abbiamo notizie di feriti o vittime, almeno fino a questo momento”, dice il capo della Protezione civile regionale delle Marche Cesare Spuri, dopo le prime verifiche.

“Ci sono stati nuovi crolli, anche se al momento per la mancanza di luce è impossibile confermare l’entità dei danni”. Lo ha dichiarato a Rainews 24Michele Franchi, vicesindaco di Arquata del Tronto. “La Salaria – ha aggiunto – ha subito gravi danni e molto probabilmente verrà chiusa proprio all’altezza di Arquata”. “La popolazione – ha poi precisato il vicesindaco – è stata evacuata e nelle prossime ore sarà trasferita a punti di accoglienza lontane della zone colpite dal sisma”.

QUI ASCOLI – “Sto raccogliendo le notizie, allo stato pare non ci siano nuove devastazioni, pero’ e’ fortemente probabile, anzi sicuro, che si siano aggravate le lesioni sulle centinaia di edifici gia’ danneggiati” in seguito al sisma del 24 agosto, con la forza di questo nuovo evento che si e’ scaricata su di essi. Guido Castelli, Sindaco di Ascoli Piceno, lo dice al telefono a chi gli chiede le conseguenze della nuova scossa di terremoto.

SALARIA CHIUSA – La scossa di terremoto ha spinto la Protezione civile e l’Anas a chiudere temporaneamente la strada Salaria all’altezza di Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) dove si erano registrati importanti movimenti franosi già con il sisma del 24 agosto scorso. Dopo la scossa un grosso masso si è staccato dalla parete rocciosa sovrastante, provocando un incidente stradale all’altezza del km 149+200: fortunatamente non ci sono stati feriti.

Fonte: http://www.ilrestodelcarlino.it/ascoli/cronaca/terremoto-oggi-marche-1.2628239

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

Una risposta a “Terremoto nelle Marche”

  • Stavo a Matelica per lavoro ed è stata davvero un’esperienza devastante…