Senato: 27-11-2013 decadenza

Il 27 novembre il Senato voterà sulla decadenza come senatore di Silvio Berlusconi: sulla vicenda si è già detto e scritto moltissimo, ma c’è ancora qualcosa che il Movimento 5 Stelle, tramite la capogruppo al Senato Paola Taverna, vuole mettere sotto i riflettori. Si tratta dei 180mila euro di “indennizzo” che il Cavaliere riceverebbe in caso di decadenza.

“…il Senato, a seguito di una sentenza definitiva per frode fiscale, dovrà indennizzare il senatore Berlusconi di 180mila euro, perché in carica parlamentare sin dal 1994 -ha spiegato la Taverna nel suo intervento- ciò non può e non deve, in alcun modo, accadere e noi faremo di tutto perché ciò non accada

Secondo Yahoo! Finanza, non si tratterebbe di un vero e proprio indennizzo, ma di un assegno di fine mandato “pari all’80 per cento dell’importo mensile lordo dell’indennità per ogni anno di mandato effettivo” per il quale ogni parlamentare versa una quota mensile dalla propria indennità lorda.

Che sia un indennizzo o una sorta di TFR, la cifra fa discutere perchè molto alta: questo riaccende i proverbiali riflettori sugli stipendi d’oro della politica.
E visto che si fa un gran parlare di spending review, il tema è più caldo che mai!

Fonte: http://www.funweek.it/lolnews/fdb-e-bufera-sullindennizzo-a-berlusconi.php

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo: