Saggio di fine anno, protagonisti gli allievi dell’I.S.C.

Venerdì 1 giugno 2012 alle ore 21,00 presso il cinema Margherita di Cupra Marittima si è tenuto il saggio di fine anno dei ragazzi della scuola Secondaria di Primo Grado dell’I.S.C. (Istituto Scolastico Comprensivo) di Cupra Marittima che hanno eseguito, suddivisi per classi diversi brani al flauto dolce, sotto lo sguardo attento della professoressa di Educazione musicale Paola Rosetti. Oltre a canti musicali tipici di alcuni paesi esteri sono state proposte anche delle scenette in vernacolo (dialetto locale) di vita quotidiana, dalle classi 3° A  per Cupra M. e 3° D per Massignano. Questa data è inusuale poiché il saggio è stato posticipato a causa di un lutto, infatti, poco prima di Natale, è venuto a mancare il professor Marino Mora, insegnante di matematica presso lo stesso ISC. E’ stato ricordato per il suo entusiasmo e la professionalità che metteva nel suo lavoro. Alla manifestazione hanno partecipato: il Vice Dirigente scolastico dell’ISC, il presidente Avis della locale sezione, il Sindaco e l’Assessore alla cultura e allo sport del comune di Cupra Marittima, i genitori e amici dei ragazzi. Il Vice Dirigente ha ricordato che quanto proposto è il risultato di un percorso scolastico che fa parte del POF (Piano Offerta Formativa) d’Istituto. L’obiettivo più importante dei docenti è di trasmettere ai ragazzi la curiosità di imparare perché attraverso ciò ci si accultura e si riescono a conoscere nozioni fondamentali. Il Sindaco invece ha ricordato che in un momento di crisi generale come quello che stiamo vivendo possiamo sopperire a questa in un futuro solo imparando nozioni importanti. Tra un intermezzo musicale e l’altro sono stati premiati gli allievi che si sono particolarmente distinti nello sport che hanno partecipato alle gare provinciali e regionali con ottimi risultati per mano dell’Assessore allo sport. Non è mancato il canto della nostra unità nazionale “Inno di Mameli” giacché il due giugno ricorre la 66° festa della Repubblica. Nel corso della serata sono state raccolte delle offerte da devolvere all’Associazione della “Lega del filo d’oro”, un gesto di solidarietà verso i bambini sordo ciechi meno fortunati dei nostri. Una bella serata trascorsa in allegria durante la quale i veri protagonisti della serata sono stati gli studenti.

 Luigver  

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.