Rogo divora un ettaro di macchia mediterranea

Rogo divora un ettaro di macchia mediterranea

Campofilone, 14 luglio 2015 – Un vasto incendio si è sviluppato nella zona tra Montefiore dell’Aso e contrada San Giovanni di Campofilone, ed un altro è stato bloccato in fase di principio lungo il margine della strada che collega Monte Giberto a Grottazzolina. Circa un ettaro di macchia mediterranea è stato arso dalle fiamme di un incendio che ha avuto origine nelle vicinanze del lago artificiale al confine tra i territori comunali di Montefiore dell’Aso, Massignano e Campofilone. L’incendio si è sviluppato intorno alle 15 di ieri ed ha visto i soccorsi impegnati fino a sera. Sul posto, per le operazioni di spegnimento, sono intervenuti i vigili del fuoco di Ascoli Piceno, i forestali della stazione di San Benedetto del Tronto ed i volontari. Grazie al tempestivo intervento dei soccorsi, il vasto incendio che ha colpito la zona territoriale a cavallo tra le Province di Ascoli Piceno e Fermo, è stato tenuto sotto controllo, evitando gravi danni. Il rogo ha colpito la stessa zona in cui circa due mesi fa si era sviluppato un altro incendio. Sulle cause indagano i nuclei investigativi antincendio boschivo.

Un altro incendio, si è verificato quasi contemporaneamente ed ha interessato le sterpaglie a confine con la strada provinciale che collega i territori comunali di Monte Giberto a Grottazzolina. Qui, grazie all’allarme immediato ai soccorsi lanciato dai passanti e l’arrivo tempestivo sul posto de vigili del fuoco di Fermo, l’incendio è stato domato e si è evitato che le fiamme divampassero nell’intera e ampia zona circostante.

Fonte:

http://www.ilrestodelcarlino.it/fermo/incendio-bosco-macchia-mediterranea-cause-1.1145165

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.