Rendite tassate al 26%: come difendersi

L’innalzamento dal 20% al 26% della tassazione sugli interessi che maturano le obbligazioni corporate e bancarie, uno dei capitoli con cui il premier Matteo Renzi punta ad avere le necessarie coperture per il taglio da 10 miliardi del cuneo fiscale, porta inevitabilmente delle variazioni nel modo in cui gli italiani investono i propri risparmi, soprattutto dal punto di vista della scelta dei prodotti finanziari. L’aumento della tassazione non riguarda Bot e Btp, il cui rendimento è però ormai talmente basso (Un Bot a un anno offre oggi poco più dello 0,50% lordo di guadagno) che diverrà inevitabile differenziare gli investimenti; in questa chiave tornano in auge libretti bancari, conti deposito e buoni fruttiferi. Vediamo nel dettaglio le scelte più convenienti.
Per saperne di più
Fonte: http://www.quifinanza.it/8478/foto/rendite-tassate-al-26-dove-investire-per-evitare-salassi.html#1
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.