Remo Croci dona a “Noi Samb” il museo rossoblù”

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il minuzioso lavoro di raccolta di tutti i cimeli rossoblù portato avanti, negli anni, dal giornalista Mediaset Remo Croci insieme a Luigi Pignati è stato ufficialmente consegnato nelle mani dell’Associazione Noi Samb. Croci ha infatti donato al direttivo dell’associazione tutte le componenti di quello che, un giorno, dovrà andare a costituire il museo della Sambenedettese Calcio.

Tra gli oggetti donati da Croci ci sono veri  e propri cimeli come le scarpe con cui Chimenti ha giocato le gare della storica cavalcata della seconda promozione in serie B. Ma anche alcuni palloni di gare epiche come quello con cui è stata disputata la finalissima di Coppa Italia che ha visto la Samb battere il Siena. Ma anche i palloni di cuoio, quelli con i lacci per intenderci, che la Samb utilizzava negli anni Trenta.

 

E ancora: le corna (rigorosamente rossoblù) che campeggiavano sopra la porta degli spogliatoi del Ballarin, la valigia da viaggio utilizzata tra gli anni Sessanta e Settanta dai massaggiatori della Samb per trasportare tutto il necessario e il baule all’interno del quale venivano trasportate le mute.

E a proposito di maglie ci sono storiche casacche come quelle indossate, tra gli altri, da Beni, Chimenti, Simonato, Valà, Borgonovo, Agretti, Palladini, Bogliacino e tanti altri campioni che hanno fatto la storia antica e recente della Samb.

Una donazione della quale l’associazione va fiera: “Ringraziamo Remo Croci – affermano dal direttivo di Noi Samb – per averci consegnato un così grande tesoro che speriamo possa il prima possibile dare vita ad un vero e proprio museo. L’associazione ha bisogno della vicinanza di personaggi come Remo o come Maurizio Compagnoni. Due sambenedettesi e super tifosi rossoblù che nonostante le grandi carriere che li portano spesso lontano dalla città tengono sempre la Samb nel cuore e, appena possibile, lo dimostrano con i fatti”.

Fonte:http://www.ilmascalzone.it/2014/02/remo-croci-dona-a-noi-samb-il-museo-rossoblu/

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.