Quando l’espressione verbale è musica

Venerdì, 10 Ottobre, presso la Sala Consiliare del Comune di Massignano, si svolgerà il secondo appuntamento di “PAROLA, POESIA, MUSICA” , incontro poetico- musicale col prof. Giuseppe Verdecchia.

Come rendere efficace un’ espressione verbale? Se nel primo incontro si è dimostrato come la melodia musicale può riuscire a rendere indelebile un’emozione espressa con le parole di un testo, ora ci si spingerà oltre. L’espressione verbale può essere efficace anche senza l’aiuto della musica, a patto che sia “musica” essa stessa.

Di qui l’analisi squisitamente metrica, prosodica e musicale di alcuni dei versi immortali della letteratura italiana, racchiusi nel VII Canto dell’Inferno dantesco, quello – per intenderci- degli avari e dei prodighi. Le anime di questi dannati sono costrette a vagare gravate da grandi pesi portati col petto e sono condannate a fare per l’eternità una strana danza (ridda) che prevede terribili e sanguinosi scontri tra le due categorie di peccatori.

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.