Province. Il Governo ha deciso: Fermo, Ascoli e Macerata insieme.

 Nelle Marche si salvano solo Ancona e Pesaro-Urbino
 
Ieri il Consiglio dei Ministri ha definito i criteri per il riassetto degli enti: le nuove Province dovranno avere almeno 350 mila abitanti ed estendersi su una superficie territoriale non inferiore ai 2.500 km quadrati.

La cartina geografica delle Marche cambia completamente volto. Da cinque, infatti, le Province diventano tre. Macerata, Fermo e Ascoli perderanno la propria autonomia e si accorperanno in un unico ente. Accanto alla nuova Provincia Marche Sud rimarranno Ancona e Pesaro-Urbino.

Questi gli effetti del decreto sulla spending review del Governo. Ieri il Consiglio dei Ministri ha definito i criteri per il riassetto degli enti: le nuove Province dovranno avere almeno 350 mila abitanti ed estendersi su una superficie territoriale non inferiore ai 2.500 km quadrati.

Nella nostra Regione rispettano questi parametri solo le due Province del Nord: Ancona conta infatti 481 mila abitanti, mentre Pesaro-Urbino 366 mila.

Macerata, con 325 mila abitanti, non ci rientra per poco e dovrà quindi unirsi ad Ascoli (214 mila) e Fermo (177 mila).

Intanto, un cittadino fermano molto attento ai numeri vuol far notare un particolare importante, che di certo non sarà sfuggito ai nostri governanti: la Provincia di Pesaro-Urbino – ci scrive il sig. Bruno –, “grande” 2.564 kmq (il limite è 2.500), sopravvive solamente se si considera anche il territorio della Valmarecchia, i cui sette Comuni sono passati però sotto l’Emilia Romagna.

 Fonte: http://www.informazione.tv/index.php?action=index&p=61&art=36401

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

2 risposte a “Province. Il Governo ha deciso: Fermo, Ascoli e Macerata insieme.”

  • io essere anal fabeta

  • Ma che ce sta scritto ???? No perché ancora non mi anno inseniato a leggere ma in itagliano sono fortisimo 😀