Massignano: primo consiglio comunale

Nel pomeriggio di Sabato 14 Giugno 2014 si è tenuto il primo Consiglio Comunale del neo Sindaco di Massignano, Massimo Romani.

Il nuovo Sindaco ha dimostrato subito il suo spirito di  cambiamento ed innovazione, utilizzando diapositive multimediali per illustrare meglio, ai presenti,  i vari temi dell’ordine del giorno.  Presentati poi i membri della nuova giunta comunale e della minoranza, hanno avuto modo di fare il proprio discorso i componenti dell’opposizione: Gabriele Crescenzi, capogruppo di “Berlusconi per Crescenzi”, ha espresso il proprio appoggio alla maggioranza, mentre Barbara Di Nicola, capogruppo di “Uniti per Massignano”, ha dichiarato di voler aiutare la crescita del paese attraverso critiche utili e soprattutto costruttive.

Effettuato il giuramento da parte del Sindaco, la seduta è proseguita con la nomina degli Assessori e delle varie deleghe ai consiglieri. In particolare a Guglielmo Lucci è andato l’incarico di Vice Sindaco ed Assessore alle Attività produttive, Turismo, Servizi sociali e Sport. Enzo Perozzi ricoprirà invece l’incarico di Assessore all’Urbanistica e ai Lavori Pubblici.

Di seguito le funzioni assegnate agli altri consiglieri:

Gabriele Peci: Bilancio e Attività Produttive – Capo gruppo di maggioranza

Tiziana Capocasa: Servizi Sociali e Istruzione

Luigi Marzetti: Attività Produttive, Turismo e Servizi Sociali

Andrea Malavolta: Sport, Associazionismo e Politiche Giovanili

Marco Crescenzi: Sport, Urbanistica e Lavori Pubblici

Terminata poi la discussione riguardo gli altri punti dell’ordine del giorno, la seduta è stata sciolta.

Il Sindaco Romani ha comunque invitato i presenti a rimanere in sala,  per portarli a conoscenza di alcune problematiche presenti a Massignano (spiaggia, centro storico, sottopasso, piano regolatore, etc…). Si è accesa quindi una viva discussione tra i cittadini che ha dato sicuramente degli spunti alla nuova amministrazione comunale per la futura risoluzione dei vari problemi.

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

8 risposte a “Massignano: primo consiglio comunale”

  • Avete goduto poco per gli 80 €… Ora è il momento di spenderli. Un salasso di 54 miliardi ci voleva….si vede che avevano finito i soldi da rubare! Io li farei pagare solo ai renziani…. (Che tra l’altro non si sa chi e dove siano….. chiedendo in giro pare non l’abbia votato nessuno!). Foto: Avete goduto poco per gli 80 €… Ora è il momento di spenderli. Un salasso di 54 miliardi

  • oggi 18 giugno chi è presente alla commemorazione dell’eccidio nazista potrà osservare in tutta la sua bellezza imperiale L’ASINO CHE VOLA

  • DIMENTICAVO: ATTENZIONE AHI SASSOLINI DENTRO LE SCARPE POTREBBERO DARE FASTIDIO.

  • Barbara Di Nicola, capogruppo consigliare del gruppo “Uniti per Massignano”, età 29 anni. Dopo aver perso la sfida elettorale del 25 maggio 2014 per una manciata di voti, nella quale si è candidata nel segno della continuità dell’Amministrazione Mecozzi, mostra subito le sue competenze, che certo avrebbe potuto spendere al meglio anche alla guida di Massignano. Ecco di seguito il suo intervento al consiglio comunale di Massignano di sabato 14 giugno, in occasione dell’insediamento dell’Amministrazione Romani.

    “Il gruppo Uniti per Massignano si propone come gruppo d’opposizione innovativo. Siamo in due sul tavolo del consiglio comunale, ma in realtà siamo solo a rappresentare la voce di tutto il gruppo.

    In consiglio siamo Barbara Di Nicola e Alfredo Mori, ma qui voglio elencare tutti coloro che rappresentano il nostro gruppo nel territorio: Giovanni Amabili, Giampiero Ciarrocchi, Giuseppe De Angelis, Marino Mecozzi, Nazzareno Rossi, Veronica Verdecchia.

    Abbiamo una responsabilità grandissima verso i quasi quattrocento cittadini che ci hanno accordato, ancora una volta, la loro fiducia. Cittadini che hanno creduto fino in fondo in noi e al grande spirito di continuità dei dieci anni di Amministrazione Mecozzi.

    Nel nostro DNA c’è l’amministrare, non il contrastare e lo scontro continuo e gratuito.

    Dieci anni fa, sul banco di questo consiglio, è stato detto che l’Amministrazione Mecozzi non aveva assolutamente un indirizzo e un’idea di come si potesse amministrare Massignano. E lei c’era signor sindaco…

    Oggi sono felice di poter sconfessare queste parole, dimostrando davanti ai nostri cittadini, quanto sia ancora forte la nostra voglia di portare un contributo positivo per il nostro paese. Perciò non vedrete attacchi strumentali (al limite del personale) durante i consigli, ma solo una proposta continua per migliorare ancora il nostro paese.

    Quello che in questi dieci anni è stato realizzato, non verrà cancellato con un colpo di spugna, siamo perciò qui presenti affinché la straordinaria crescita di Massignano non cambi improvvisamente rotta. L’Amministrazione Mecozzi ha lasciato il segno in tutti i punti nevralgici del Comune, per questo la nostra opposizione sarà rigida, proprio per continuare a difendere questi dieci anni di lavoro.

    È con questa eredità che la nuova amministrazione dovrà avere a che fare, questo è un fatto inevitabile. Quel che è stato messo in opera dal nostro gruppo è una realtà con la quale chiunque oggi sieda sui banchi della maggioranza dovrà, volente o nolente, avere a che fare.

    Faccio un breve promemoria per ricordare. Il lascito per questa amministrazione è di un avanzo d’amministrazione, senza debiti fuori bilancio, pari a 158.000 €, che possono essere utilizzati come meglio credete.

    I progetti in essere sono i seguenti:

    Progetto esecutivo sottopasso ferroviario a Marina di Massignano, dove basta stipulare convenzione con le ferrovie e dare inizio lavori, dopo il versamento di 125.000 euro come convenzione alle ferrovie;

    progetto di un impianto fotovoltaico (19 kW/h) al civico cimitero, spesa 70.000 € in liquidità dalla cassa deposito e prestiti, da riappaltare;
    secondo stralcio del Civico Cimitero, già appaltato, con una spesa pari a 100.000 €, basta solo dare l’inizio lavori;
    trattorino tosaerba per il campo sportivo, determina di acquisto già fatta, per una spesa pari a 15.000 €, manca solo il ritiro fisico del bene;
    centro diurno e Residenza protetta per anziani presso l’edificio ex-Onarmo. Permesso a costruire già rilasciato;
    due finanziamenti pubblici Regionali con proroga, già erogati. Uno per il recupero del lavatoio comunale e la Fonte Vecchia, uno per sosta Camper. Spesa complessiva di circa 220.000 €;
    finanziamento regionale di 18.000 € per potatura dei pini al Parco della Rimembranza e Civico Cimitero.

    Nei cinque anni di Amministrazione Romani, la nostra presenza sarà quindi costante sul territorio, con attività strettamente di opposizione consiliare, ma anche con diverse azioni associative, volte a continuare la nostra opera.

    Abbiamo dato tantissimo e non resteremo alla porta a guardare. Un sogno, una volta realizzato, non va abbandonato ma, come un genitore che non lascia mai suo figlio, noi saremo qui per far crescere ancora di più questo sogno divenuto realtà. Buon lavoro.”
    da Barbara Di Nicola – Capogruppo consiliare di opposizione “Uniti per Massignano”

  • so che ci sono problemi più urgenti ma vorrei un parco bau per poter far fare attività motoria ai nostri amici pelosetti e una pista ciclabile per poter raggiungere i negozi in tutta sicurezza. grazie e buon lavoro
    una cittadina di Marina di Massignano

  • E’ solo utopia. E’ bello sognare perchè ogni tanto qualche sogno diventa realtà.

  • spetta e spera