Massignano: collezione di presepi particolari

La collezione personale dei presepi delle sorelle Ave e Giuliana Palma, ogni anno si arricchisce di nuovi presepi provenienti da ogni parte del mondo. Quest’anno la collezione si è  incrementata di circa undici unità ed è arrivata a superare i 400 esemplari. Presenti presepi di tutti i generi, realizzati con tipo di materiale come: vetro, ceramica, canna di bambù, legno, pasta pane, bucce di banano e mandarino, sassi, ricamati a mano ecc. I nuovi arrivi provengono dalla Cina, dal Giappone, dall’India, dall’Africa, dal Messico e da alcune regioni italiane, si menziona quello in vetro di Murano. Colpiscono particolarmente i presepi arrivati dal: Perù, realizzato in sassi scolpiti che ricorda la tecnica utilizzata dagli Incas; quello proveniente dall’Africa con personaggi di colore ed uno realizzato in pasta pane da una pasticceria locale. Il presepio a cui le due sorelle sono particolarmente attaccate è il primo che risale agli anni ’50 costruito da artigiani napoletani. Questa raccolta che occupa un intera stanza disposta su mobili e bacheche, viene esposta per il periodo natalizio e  messa a disposizione di tutti coloro che vogliono ammirare delle vere e proprie opere d’arte. Un assortimento della rappresentazione della Natività custodita con cura e passione di cui le due sorelle vanno molto fiere. Le sorelle Palma in questo anno hanno ricevuto, dalla locale Parrocchia un attestato di merito  nel concorso: “Il presepe in famiglia” una manifestazione della Comunità cristiana che ha lo scopo di tenere viva questa tradizione. I presepi, verso la fine di gennaio, vengono riposti con tanto amore e pazienza in scatoloni per esporli poi l’anno prossimo.

Luigver

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.