Massignano: centrale a biomassa

Partita la raccolta di firme dei cittadini
contro la realizzazione della centrale

MASSIGNANO – Contro la centrale a biomassa presentata la raccolta di firme.
Il Comitato di Marina di Massignano, infatti, domenica, in piazza Garibaldi, ha indetto una petizione che stamattina è stata consegnata Comune e nei prossimi giorni sarà inviata anche alla Provincia e alla Regione. Firme che sottoscrivono una relazione del chimico ambientale e ricercatore all’Istituto nazionale di ricerca sul cancro, Federico Valerio, il quale conferma rischi per la salute dei cittadini. La relazione ha esaminato il progetto della ditta Verde Marche di Sant’Elpidio a Mare dimostrando, secondo i tecnici, le gravi carenze delle relazioni tecniche accompagnate al progetto stesso e che da sole potrebbero giustificarne la bocciatura.

Fonte

http://www.corriereadriatico.it/ASCOLIPICENO/massignano_biomasse_centrale_cancro/notizie/966303.shtml

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

17 risposte a “Massignano: centrale a biomassa”

  • Io ci farei una centrale nucleare invece che a biomassa. È più pulita, emissioni zero.

  • e poi la facciamo esplodere

  • comitato anti centrale la vostra battaglia è persa, la centrale si fà

  • Corre voce di una mancanza di certezze nel progetto per la realizzazione della centrale…..speriamo che il buon senso prevalga!

  • Da quanto apparso in un quotidiano locale la centrale non si farà più.

  • Noi chi? E come si chiama questo gioco? Io penso invece che forse, se le dichiarazioni sono vere, questa volta l’unica vincitrice è la democrazia!

  • ha vinto la democrazia… dopo la caccia alle strege fatta al Contadino, la propaganda in difesa dei prodotti biologici coltivati tra nazionale autostrada e ferrovia,con la centrale texon che funziona a pieno regime abbiamo fermato un’impianto che avrebbe inquinato come circa 10 termocamini: a marina di massignano… ha vinto l’ipocrisia, peccato.

  • Il sistema degli incentivi per le biomasse è una semplice pazzia, si finanzia un sistema che non riuscirà mai ad essere autonomo. Intanto noi contribuente ci vediamo prelevati i ns. risparmi dalla bolletta elettrica per poi essere inquinati.
    Questa secondo me è speculazione finanziaria parassita! Leggevo su una rivista che i prezzi del cippato sono schizzati alle stelle, mettendo in difficoltà azienda produttrici di mobili. Tutto ciò per un meccanismo perverso che una legge prevede di finanziare che brucia legna per produrre energia…..PAZZESCO!!!!

  • Quindi il problema non era l’inquinamento. .. Ma solo gli incentivi. ora è tutto più chiaro… Purtroppo non è stao bloccato nulla quella speculazione di cui parli continua: texon docet. Nel caso di marina di Massignano non si faceva un impianto fine alla speculazione degli incentivi ma che doveva alimentare il centro benessere e le piscine. L’incentivo avrebbe permesso di abbattere le spese in un momento in le risorse scarseggiano. Secondo il tuo ragionamento bisognerebbe fermare anche le auto per non far speculare chi vende carburante…

  • Ho rispetto e ammirazione per gli imprenditori coraggiosi, innovativi e rispettosi del bello…..
    Tutto questo non era , secondo me, bruciare 100 quintali di legna in 4 giorni in un centro abitato con un motore che inevitabilmente provocava inquinamento acustico e ambientale. Tutto questo tenuto in piedi da un sistema “PAZZESCO” di incentivi. Il territorio vi ha bocciato l’idea perché era vecchia e brutta…certe cosa se non sono imposte con sistemi poco chiari, come il caso texon, non saranno mai accettate dal territorio!

  • Ma da dove esce fuori il centro benessere?

  • Ho pubblicato 3 volte lo stesso post ma non appare mai, perché?

  • Il territorio ha bocciato perché spaventato ad hoc da maestri della propaganda…

  • Brutta e vecchia? Non è più chiaro se il problema sono gli incentivi o l’inquinamento… tanto è vero che verrà realizzato un cogeneratore a metano che ha lo stesso impatto del pirogassificatore…

  • Questi cittadini ragionano come la radio…li accendiamo o li spegniamo a nostro piacimento!

  • Secondo me quel sistema è inquinante e premiarlo con degli incentivi non ha senso per una serie di motivi che all’assemblea di ottobre sono stati ampiamente illustrati. Equiparare poi un impianto a pirolisi con un impianto a metano non credo sia giusto

  • Credi male.