Livorno, Civitavecchia e Bagheria al M5S

Si riparte dai porti italiani, Livorno e Civitavecchia. E si continua con gli ingegneri sindaco. Non è il vinciamopoi promesso dopo il 20.1% delle elezioni europee. Ma è un piccolo sospiro di sollievo per il Movimento Cinque Stelle che porta a casa un altro capoluogo di provincia (Livorno), dopo Parma e Ragusa. E si attesta in Lazio con Antonio Cozzolino, altro ingegnere informatico 37enne, che si va aggiungere alla schiera degli esperti informatici primi cittadini del Movimento. Nel porto del Lazio, l’esponente dei pentastellati ha ottenuto praticamente due terzi dei voti (66,57% contro il 33,43% del sindaco del Pd Pietro Tidei, fermo al 33,4% dei voti). Ma è Livorno la vittoria che riesce a risollevare di più il Movimento che espugna una roccaforte rossa. «Mi sento emozionato, è una grande responsabilità ce ne rendiamo conto, ma faremo molto bene. Domani andrò a prendere le chiavi dell’ufficio, anzi ci vuole un fabbro che c’è da cambiare una serratura», ha dichiarato ai giornalisti il neosindaco di Livorno Filippo Nogarin. Il tutto mentre Grillo esulta e su Facebook, dopo aver elencato i dieci sindaci a 5 Stelle, scrive: «Sempre di più, virus inarrestabile». Poi, nel pomeriggio arriva un’altra buona notizia. Il M5S ha vinto anche a Bagheria, comune in provincia di Palermo, dove viene dato praticamente per certo il successo del giovane Patrizio Cinque, 28enne, laureato in Comunicazione.

Fonte: Corriere della Sera

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.