Il comune di Massignano accoglie la classe V° nel suo archivio storico

Gli  alunni della classe V° della Scuola primaria “Cesare Murani” hanno visitato l’archivio storico del comune di Massignano


Il passato ha incontrato il presente. E’ quanto accaduto a Massignano giovedì 16 aprile 2015 quando gli alunni della classe V della scuola primaria, guidati dall’insegnante Lucci Fabrizia, sempre pronta a far sì che la sua classe apprenda tramite il “saper fare”, hanno fatto ingresso per la prima volta nell’archivio storico del palazzo comunale. Accolti e magistralmente guidati dall’archivista Roberto Spalvieri , i discenti hanno vissuto momenti “storici”. Si è tornati indietro nel tempo attraverso la visione della documentazione tra cui un manoscritto risalente addirittura al 1512 in cui si attesta che tre muratori hanno costruito una torre lungo la costa al fine di avvistare le navi turche. La torre stessa è attualmente presente nello stemma del paese. Prima della nascita dei comuni, era compito della chiesa annotare  ogni singolo avvenimento  formando così lo “stato delle anime”.  I comuni hanno iniziato nel 1765 ad annotare gli avvenimenti creando in questo modo lo “stato civile”. Gli alunni hanno toccato “con mano” il materiale riposto sfogliando testi e visionando altresì le schede anagrafiche di nascita e di morte. L’archivista ha poi spiegato alla scolaresca la tecnica della suddivisone del materiale raccolto che si articola in “buste”, “fascicoli “ e “documenti”. Dal passato si è poi tornati alla realtà facendo visita all’archivio corrente con  un cenno all’archivio catastale e la relativa suddivisione. Un bel tuffo nel passato per la scolaresca massignanese che ha potuto così ammirare e al contempo apprezzare l’importanza dell’archivio comunale che raccoglie e conserva gelosamente gli atti attestanti la genesi e la storia della comunità locale.

 

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

3 risposte a “Il comune di Massignano accoglie la classe V° nel suo archivio storico”

  • per la prima volta i ragazzi della scuola sono entrati quanto l’Amministrazione Mecozzi, insieme all’Amministrazione Provinciale, ha terminato il riordino dell’archivio storico e inaugurato la sede riallestita, con tanto di sala consultazione riservata a studiosi e ricercatori.

  • ottimo lavoro

  • MASSIGNANO – Dopo Cupra Marittima è ora la volta di Massignano. Prosegue il progetto “Memorie di Carta”, promosso dalla Provincia, che sabato 24 marzo vedrà l’inaugurazione dell’Archivio storico di Massignano. Grazie a quest’iniziativa si potranno preservare dall’oblio molti documenti del passato e renderli facilmente fruibili agli studiosi. Alla cerimonia saranno presenti, oltre al coordinatore del progetto Andrea Martinelli, il presidente della Provincia Piero Celani, l’assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione Andrea Maria Antonini, il primo cittadino Marino Mecozzi e l’assessore comunale alla Cultura Nazzareno Rossi.

    Dopo il saluto degli amministratori, i lavori della giornata (ore 9,30) saranno aperti, nella sala consiliare del Municipio, dall’intervento dalla dottoressa Laura Ciotti (Archivio di Stato di Ascoli Piceno) che spiegherà “La funzione didattica degli archivi” agli alunni della quinta elementare e prima media di Massignano, presenti per l’occasione.

    A seguire, la professionista incaricata dall’Ente, Cristina Tassotti, illustrerà i risultati dell’opera di inventariazione e riordino effettuata presso la nuova struttura, mentre il bibliotecario e consigliere comunale Giuseppe De Angelis si soffermerà sul tema “Massignano: l’archivio per scrivere la storia”. Si procederà quindi al simbolico taglio del nastro alla presenza della cittadinanza e delle autorità locali.

    “Desidero ringraziare per il grande lavoro svolto tutti gli archivisti e gli addetti incaricati coinvolti in questa importante attività che si avvale della preziosa sinergia tra Istituzioni, Soprintendenza Archivistica per le Marche, Fondazione Carisap e Archivio di Stato di Ascoli”, sottolinea l’assessore Antonini presentando la prossima iniziativa in programma nella località adriatica e che fa seguito a quelle tenutesi nei mesi scorsi a Castel di Lama (dicembre 2011) e Cupramarittima (febbraio).

    Ad aprile, sarà la volta di Montemonaco con l’inaugurazione dell’archivio comunale in programma sabato 21.