FiloFest 2014 – Festival della filosofia di strada

La filosofia che si spoglia del cliché di squisita attività intellettuale accessibile a pochi, chiusa negli studi e nelle biblioteche degli accademici, per vivere una nuova esistenza in mezzo alla gente comune, nei luoghi della quotidianità, entrando nei momenti e nelle abitudini usuali delle persone, diventando stimolante compagna di viaggio nella vita di ognuno. Una quindicina di illustri filosofi di tutta Italia, tra cui docenti delle università più prestigiose, saranno presenti alla terza edizione del Filofest, Festival della Filosofia di Strada, ovvero per “non filosofi”, che si terrà il 28/29/30 e 31 Agosto 2014 a Fermo ed Amandola a ridosso dei Monti Sibillini. Una manifestazione che vuole avvicinare la filosofia a tutti, con un linguaggio accessibile, favorendo la partecipazione, il coinvolgimento, lo scambio tra i partecipanti ed i filosofi. La filosofia che va incontro al cittadino comune, per proporre un cammino insieme di riscoperta e approfondimento dei significati dell’esistenza.

L’edizione in allestimento, con tema “Abitare la precarietà. Fluidi Scenari Giusta Distanza Nuovi Equilibri”, avrà luogo nelle consuete location -bar, agriturismi, bed and breakfast, piazze, auditorium, sentieri, teatro- nel contesto del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

La manifestazione, che avrà due anteprime, in Ascoli Piceno il 23 luglio 2014 e a Porto Sant’Elpidio (FM) il 27 agosto 2014, si articola nelle modalità sperimentate con successo delle colazioni filosofiche, passeggiate meditative, laboratori esperienziali, interviste a filosofi, confronti tra filosofi, dibattiti.

L’edizione 2014 proporrà -novità di notevole portata- un laboratorio in lingua inglese, condotti da un consulente di madrelingua, così da intercettare le numerose presenze straniere nel nostro territorio e aprirsi ad una dimensione internazionale. Verrà inoltre ospitato un laboratorio di econarrazione in collaborazione con la Libera Università di Anghiari.

Una ventina di incontri-confronti tra filosofi e pubblico su altrettante tematiche di grande interesse, fino alle attività di “philosophy for children” filosofia per i bambini, che aiuta i giovanissimi ad avvicinarsi alla conoscenza in modo critico e non dogmatico.

Incontri nei bar, ristoranti, agriturismi e hotel con le “colazioni filosofiche” alle 9 di mattina e poi gli “aperitivi filosofici” sotto le stelle la sera, e ancora nelle piazze e nei luoghi più suggestivi dei centri storici, nei musei, nei boschi immersi nella natura dei Monti Sibillini con il laboratorio in notturna di econarrazione, vicino al Lago di S. Ruffino, con la “passeggiata meditativa intorno al lago”.

Partecipazioni di assoluto prestigio: hanno dato la loro adesione numerosi filosofi di livello nazionale come Vito Mancuso, Salvatore Natoli, Telmo Pievani, Duccio Demetrio, Roberto Mancini, oltre ad Augusto Cavadi, insieme al quale tutto ha avuto inizio.

L’iniziativa si avvale della collaborazione degli enti locali e di varie associazioni del terzo settore.

L’ edizione in allestimento ha ottenuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed è realizzata in collaborazione con la Regione Marche, la Provincia di Fermo, la Comunità Montana dei Monti Sibillini, i Comuni di Fermo, Amandola e Montefortino, la Fondazione CARIFERMO, la Camera di Commercio di Fermo, la Banca dell’Adriatico ed altre aziende private.

Clicca sulla foto per visualizzarle ingrandite

C


Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

Una risposta a “FiloFest 2014 – Festival della filosofia di strada”

  • Trovo molto interessante questo post