Elezioni 2013. Situazione provvisoria

SENATO Dati Viminale (45mila sezioni): Centrosinistra 32,29% Centrodestra 29,96% Cinquestelle 23,86% Monti 9,20%.

CAMERA Dati Viminale (24mila sezioni): Centrosinistra 31,62% Centrodestra 27,02% Cinquestelle 25,59% Monti 10,45%.

Senato, proiezione Piepoli: Pdl più seggi del Pd.
Attualmente il Centrosinistra è in vantaggio complessivo al Senato, ma il Centrodestra è in testa in regioni chiave come Lombardia e Sicilia. L’ultima proiezione Piepoli sui seggi vede il Centrodestra a 121 seggi e il Centrosinistra a 96. Il numero di seggi per la governabilità è 158. Determinanti saranno quindi i senatori Cinquestelle, attualmente a 59. Soltanto 19 i seggi al Senato per la lista Monti.

Chiuse le urne, gli instant poll realizzati dagli istituti Tecnè e Piepoli per Sky e Rai davano il Centrosinistra verso la maggioranza anche al Senato, ma le proiezioni relative a Palazzo Madama ribaltano il quadro: per Piepoli Centrodestra al 31,6%, centrosinistra al 29,4% e il Movimento Cinquestelle al 24,9%. Numeri quasi identici per Tecné. Se i dati fossero confermati, il grado di governabilità del Paese è a rischio.

LA DIRETTA >>

Alle 15 del 25 febbraio si sono chiuse le urne per le elezioni politiche, che rinnovano il Parlamento italiano. Subito dopo lo spoglio, a partire dal Senato, dopo la Camera. In Lombardia, Lazio e Molise si vota anche per le Regionali (lo spoglio martedì 26).

Affluenza in calo Per la Camera i votanti sono stati il 75,16%, degli aventi diritto (circa 6 punti in meno rispetto al 2008). Tendenza inversa, invece alle regionali. 

Fonte:http://notizie.virgilio.it/politica/elezioni-politiche-2013-camera-senato.html

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.