Discorso di inaugurazione del sottopasso ferroviario

Questa di oggi è una storia a lieto fine, che però aveva tutti i presupposti per diventare un caso locale e nazionale … le condizioni perchè il sottopasso diventasse un’incompiuta c’erano tutte!
Quando nel giugno del 2014 sono stato eletto, il progetto del sottopasso iniziato nel 2006 esisteva solo sulla carta, c’era un contributo regionale in scadenza che avremmo perso se entro 4 mesi non lo avessimo realizzato, stavamo pagando un mutuo per la sua realizzazione e per giunta c’era il patto di stabilità, che, come ormai sappiamo, non consente di effettuare investimenti pur avendo le risorse economiche a disposizione.
 
Spaventato per la situazione, ma anche fermamente deciso di portare avanti l’opera (considerato l’impegno economico del Comune e l’ingente quantità di denaro pubblico che sarebbe stato sperperato e preoccupato che la mancata realizzazione avrebbe determinato un blocco definitivo dello sviluppo di Marina di Massignano)  ho riconvocato tutte le parti interessate, a partire dai progettisti, le aziende e i privati coinvolti per la realizzazione. 
Dopo numerosi e interminabili incontri sono riuscito a motivare tutte le parti interessate e fissare una timeline rigidissima per la sua costruzione. A uno a uno ho ricontatto tutti gli enti sovra ed extra comunali coinvolti: Ferrovie dello Stato, Sovrintendenza, Regione Marche, Guardia Costiera, CIIP, … . I lavori sono iniziati nel febbraio 2015, la spinta del monolite a dicembre del 2015 e le opere accessorie a inizio 2016.
 
Nel corso di questo lungo anno mi sono state vicine molte persone con le quali ho condiviso sia la fatica e le preoccupazioni, che le gioie e le soddisfazioni. Ringrazio quindi i miei consilieri comunali che mi hanno appoggiato e supportato, gli uffici del Comune, la Regione Marche nella persona di Anna Casini, che, prima, ha consentito la proroga dell’assegnazione del contributo, per poi dilazionarlo, evitando di sforare il patto di stabilità, il progettista Ing. Gabriella Menditto, che purtroppo oggi non è presente per problemi di salute e alla quale faccio gli auguri di pronta guarigione, l’impresa Conquista Costruzioni che con serietà e professionalità ha eseguito i lavori rispettando i rigidissimi tempi che ci eravamo dati e quelli che ci erano stati imposti dalle Ferrovie dello Stato soprattutto nella fase finale della spinta del monolite, le aziende Nifermar e Verdemarche  che, insieme a Conquista Costruzioni, hanno contribuito alla realizzazione dell’opera.
 
La costruzione del sottopasso chiaramente non rappresenta la conclusione, ma l’inizio dello sviluppo di Marina di Massignano, un inizio che già si trova in parte concretamente sotto i nostri occhi: la zona residenziale, il sovrappasso e la piazza realizzate da Verde Marche e Conquista Costruzioni, cedute proprio in questi giorni al Comune, e tutte quelle strutture che vedranno la loro realizzazione dal prossimo autunno: piscine, palestra, studio medico, SPA e albergo con sala convegni, ristorante, bar e parrucchieria.
Tutta questa zona costituirà un motore pulsante per il paese e di riflesso ne gioverà tutto il territorio, con dei risvolti economici e occupazionali in controtendenza rispetto ai difficili momenti che stiamo vivendo.
 
C’è ancora molto da fare, soprattutto per quello che riguarda la zona mare, l’unica della Riviera delle Palme, che non ha ancora trovato lo sviluppo che merita.
La lungimiranza, la buona volontà e il sacrificio degli amministratori non sono sufficienti però a sopperire all’esiguità delle risorse umane ed economiche di cui stanno pagando le spese soprattutto  i piccoli Comuni come il mio.
Faccio quindi un appello alle istituzioni qui presenti perchè possano ancora di più affiancarci e supportarci nei delicati e complessi processi amministrativi, che devono essere si rigorosamente rispettati, ma non devono costituire un impedimento per lo sviluppo del territorio.
 
 
Il Sindaco di Massignano
Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

5 risposte a “Discorso di inaugurazione del sottopasso ferroviario”

  • cittadini se volete conoscere la verita del sottopasso legete la delibera di giunta n 41 del 13.11. 2014 poi capirete……

  • nella delibera di giunta tutto l opposto del sindaco….. forse non si e ricordato… n 41 del 13.11 .2014….succede e…….

  • DOBBIAMO RINGRAZIARE L’AMMINISTRAZIONE LAURETI ED IL SIG AMBRUOSI SE L’OPRERA SIA INIZIATA E POI CON IL TEMPO FI9NITA GRAZIE PEPPE GRAZIE AMBRUOSI

  • HAI RAGIONE VIVA LAURETI E ABROSI….GRAZIE A LORRO IL RESTO NON ESISTE….

  • CITTADINO NON ESAGERARE