Dalla Provincia di AP: tirocini formativi all’estero

Tirocini formativi all’estero per 100 giovani del territorio

Cento studenti delle classi IV e V degli Istituti scolastici del territorio avranno l’opportunità di svolgere un tirocinio formativo all’estero della durata di 3 settimane nel biennio 2015-2016 grazie ad un finanziamento di oltre 220 mila euro ottenuto dalla Provincia nell’ambito del nuovo programma europeo Erasmus+ 2014-2020, destinato a favorire l’incontro tra scuola e mondo del lavoro. Le borse di studio disponibili saranno suddivise tra i seguenti paesi: Francia, Irlanda, Inghilterra, Repubblica Ceca, Austria, Germania, Slovenia e Spagna.

L’iniziativa, denominata “4S – Smart Social Sustainable Skills for a VET Mobility Experience”, è stata promossa dalla Provincia di Ascoli Piceno come Ente capofila in collaborazione con EuroCentro S.r.l. e 8 scuole del territorio: Liceo Artistico “O. Licini”, Liceo Classico “F. Stabili”, Istituto Agrario “C. Ulpiani”, Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Umberto I”, Istituto Tecnico Tecnologico “E. Fermi”, Istituto d’Istruzione Superiore “G. Sacconi”, Istituto Professionale Statale Industria/Artigianato, IPSCT “A. Ceci” di Ascoli Piceno; Istituto Professionale Industria e Artigianato IPSIA e Istituto Tecnico settore Economico e Liceo Linguistico “A. Capriotti” di San Benedetto.

L’intervento, sostenuto da un partenariato locale, nazionale ed europeo molto qualificato con Università, aziende, scuole, società specializzate, è stato presentato oggi nell’aula consiliare di palazzo San Filippo dal Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo e dai Consiglieri Valentina Bellini, Sergio Corradetti e Alberto Antognozzi. Erano anche presenti il Dott. Claudio Carlone, responsabile di EuroCentro e i funzionari del Servizio Politiche Comunitarie della Provincia che hanno curato il progetto le dott.sse Lorella Bovara e Simona Costantini.

“La nostra Provincia, nonostante l’emergenza finanziaria e l’incertezza della trasformazione istituzionale che sta vivendo, intende guardare con fiducia al futuro per promuove progettualità utili per il territorio, i Comuni e per i cittadini: in questa prospettiva, sta lavorando con grande impegno per intercettare i finanziamenti comunitari che sono una risorsa essenziale per i nostri giovani, le imprese, le famiglie – ha evidenziato il Presidente D’Erasmo – pertanto il progetto Erasmus+ può fornire a tanti ragazzi del Piceno un occasione preziosa per acquisire nuove competenze avvicinandosi con consapevolezza al mondo del lavoro e lo slogan ‘Cambiare la Vita Aprire la mente’ scelto dall’Unione Europea per questo progetto ben sintetizza lo spirito dell’iniziativa”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il Consigliere Bellini che ha sottolineato come “questo intervento consenta di stabilire una relazione sinergica di lavoro tra la Provincia e le scuole del territorio” e ricordato che “il progetto interessa settori molto richiesti dal mondo del lavoro come il turismo, l’ambiente e le nuove tecnologie puntando sulle ‘professioni verdi’ ossia quelle legate alla cosiddetta ‘green economy o economia verde’ che ha come obiettivo un miglioramento del benessere umano e dell’equità sociale, riducendo i rischi ambientali e i deficit ecologici”.

“I ragazzi partecipanti saranno individuati attraverso un bando di selezione che terrà conto della media scolastica, della votazione nelle materie linguistiche, della situazione economica del nucleo familiare e di un colloquio attitudinale – ha spiegato il dott. Carlone – inoltre, in linea con le direttive Europee sulla valorizzazione di esperienze di mobilità, al termine dell’esperienza transnazionale sarà rilasciato l’Europass Mobilità, il documento comunitario che attesta periodi di formazione in alternanza all’estero”.

Fonte:

http://www.provincia.ap.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_1058_0_1.html

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.