Città Grande accelera sul progetto

CUPRA MARITTIMA – In tanti al museo Malacologico per ascoltare il Comitato Città Grande sulla fusione dei Comuni. Tra i presenti il sindaco di Acquaviva Pierpaolo Rosetti, di Cossignano Roberto De Angelis, i consiglieri regionali Urbinati, e Giorgini e l’ex assessore Nazzareno Torquati. Durante il convegno diversi relatori hanno preso la parola a sostegno delle fusioni: i rappresentanti del Comitato Carlo Clementoni e Guido Benigni; il professore Daniele Angiolelli, Giancarlo Verde, direttore finanza locale Ministero degli Interni. Infine è intervenuto il sindaco di Massignano Massimo Romani, rappresentante del Comitato Città Grande, che più volte si è dichiarato favorevole a una grande fusione. Ecco il programma: fusione di 10 Comuni: Cossignano, Montefiore, Ripatransone, Massignano, Cupra, Grottammare, Acquaviva, Monsampolo, Monteprandone, San Benedetto, per un unico Comune di 100 mila abitanti. Tra i vantaggi “enormi ricadute sulla popolazione grazie al forte abbattimento dei costi e all’ottimizzazione dei servizi con conseguente abbassamento della tassazione. Il nuovo territorio avrà una più grande capacità di fare promozione, pianificazione e attrarre investimenti”. “Ultimamente si respira un cambio di rotta con 25 fusioni avute l’anno scorso e quest’anno invece si terranno 25 referendum” ha spiegato Giancarlo Verde.

Fonte: http://www.corriereadriatico.it/ascoli_piceno/cupra_fusione_comuni_incontro_comitato-1591235.html

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

5 risposte a “Città Grande accelera sul progetto”

  • Mmha !

  • Ritorniamo sulla terra, perché non se ne parla più delle strade asfaltate con i soldi cittadini

  • sei un genio come le vuoi asfaltare le strade ….dove ci passi tutti i giorni tu e i tuoi figli poi se si fanno male.. perche e rotte ….. ti piace tanto criticare e……

  • parlavo di strade private,vicinali non fate finta di non capire.

  • mi sono rotto le scatole con te strade private,strada privata se non sai quali sono informati di solito sono chiuse e con cancello o sbarra comprendi filosofo.