Cantofestival 2015: i vincitori

CANTOFESTIVAL 2015: VINCONO IL SOPRANO ITALIANO VALENTINA MASTRANGELO ED IL TENORE TUNISINO AMADI LAGHA. IL TENORE SI AGGIUDICA ANCHE IL PREMIO UNCALM E QUELLO DEL PUBBLICO. ALTO IL LIVELLO QUALITATIVO.

Amandola – Il soprano italiano, ma nativo in Germania, Valentina Mastrangelo ed il tenore tunisino Amadi Lagha si sono aggiudicati la vittoria, a pari merito come da regolamento, del galà lirico del Cantofestival 2015. Un livello qualitativo degli otto partecipanti che, secondo i molti esperti presenti in sala, ha superato tutte le precedenti edizioni. Lagha fa incetta di premi portando a casa anche quello dell’Uncalm (Unione Nazionale Circoli e Associazioni Liriche e Musicali) consistente nella “Targa Melogramma” ed un recital retribuito presso la sede del circolo di Padova la prossima primavera. Guadagna anche il premio “Vittorio Virgili” designato dal pubblico del Teatro La Fenice.

AMANDOLA - CANTOFESTIVAL - I VINCITORI 2

Una voce vellutata, armonica, senza cedimenti nei vari passaggi ed una presenza scenica elegante quella della Mastrangelo. Voce potente e capace di mantenere chiarezza del timbro anche nelle lunghe estensioni quella del tenore tunisino, che ha dimostrato una notevole padronanza scenica. Menzione speciale al soprano Maria Laura Iacobellis per la drammatizzazione espressa. Scelte difficili, ma poi prese all’unanimità, per la giuria di esperti, tra cui direttori artistici e d’orchestra, cantanti lirici e docenti, provenienti da varie parti d’Italia e guidati da Athos Tromboni presidente Uncalm. “Essendo i partecipanti tutti già vincitori di importanti premi internazionali – ha sottolineato Tromboni – nella scelta abbiamo tenuto conto di qualità ulteriori rispetto alla tecnica canora e musicale, come il temperamento, la personalità, il gesto scenico, la capacità di controllo dell’emotività, quella comunicativa e di migliore disinvoltura di fronte al pubblico”.

AMANDOLA - CANTOFESTIVAL - PARTECIPANTI E VINCITORI

Applausi scroscianti comunque per i vincitori e per tutti gli altri partecipanti: Siu Shin coreana, Elodie Hache francese, Giulia Perusi e Federica Serpente italiane, tutti soprani e Tinatin Nebunishvili mezzosoprano georgiano. Molti applausi, in attesa della proclamazione dei vincitori, per l’esibizione dei giovani musicisti locali Valentino Alessandrini al violino e Giacomo Liverotti alla chitarra. Infine i ringraziamenti del sindaco Adolfo Marinangeli e soddisfazione da parte del direttore artistico Vincenzo Pasquali che sottolinea: “Cantofestival è diventato punto di riferimento d’eccellenza per i giovani talenti della lirica da tutto il mondo. Diversi cantanti partecipanti alle precedenti edizioni sono già nel firmamento della lirica internazionale. Continueremo mantenendo alta la qualità”.

Francesco Massi

 

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.