Calcio a 5: Regina Pacis in finale Joy Cup

Nella semifinale, a gara unica, di JoyCup (competizione che si disputa tra le squadre non qualificate per i playoff) la Pol.Regina Pacis è ospite nuovamente della Pol. Gagliarda. Durante il campionato Regina Pacis era stata sconfitta, all’andata, dai sambenedettesi, per poi però imporsi al ritorno. I nostri arrivano alla gara con diversi assenti tra cui Pompei, portiere biancorosso, infortunatosi poco prima della gara. A difendere la porta massignanese sarà compito di Lucidi.

Prima parte del match particolarmente noiosa con entrambe le squadre che evitano di scoprirsi tentando solo qualche conclusione da lontano. A metà primo tempo Sgariglia riesce a sbloccare il risultato guadagnandosi una punizione dal limite che poi trasforma. Passano pochi istanti e sempre Sgariglia serve Ricci che vede negarsi il gol da un intervento miracoloso del portiere avversario. La Gagliarda sembra frastornata dalla rete subita ma, a pochi minuti dal termine del primo tempo, trova il pareggio sfruttando un errore della difesa biancorossa. A questo punto sono i sambenedettesi a rendersi pericolosi ed a trovare il vantaggio con una conclusione dal limite che trafigge l’incolpevole Lucidi. Primo tempo che si conclude quindi sul 2-1 per i locali.

Secondo tempo che inizia subito con la Gagliarda che si porta sul 3-1 grazie ad un altro tiro dal limite. A questo punto i biancorossi tentano la reazione ma entra in gioco il portiere dei locali che compie ben 3 interventi miracolosi prima su Buffone e poi per due volte su Sgariglia. La partita sembra prendere una brutta piega per i massignanesi che cercano invano di accorciare le distanze. Ma il gol finalmente arriva grazie ad una tiro di Sgariglia che viene deviato in porta da un difensore avversario. Gara a questo punto molto divertente con Regina Pacis riversata completamente in attacco e la Gagliarda che si affida a veloci contropiedi. Occasioni da una parte e dall’altra: prima Buffone sfiora il palo con un destro dal limite e subito dopo i locali colpiscono la traversa sugli sviluppi di un calcio angolo. A 5 minuti dal termine errore grossolano del portiere sambedettese che blocca con le mani un retropassaggio di un compagno. Sulla punizione Sgariglia non perdona e trova il pareggio. Gli arbitri assegnano 2 minuti di recupero e la partita sembrerebbe ormai indirizzata ai supplementari ma è ancora Sgariglia a liberarsi dalla marcatura avversaria ed a servire Di Giacomo che, da solo in area, batte l’estremo difensore avversario. Accese proteste della Gagliarda per un presunto fallo di Sgariglia e conseguente espulsione per un difensore locale per qualche parola di troppo nei confronti degli arbitri. I nostri devono a questo punto gestire, in superiorità numerica, l’ultimo minuto di gara. La Gagliarda prova il tutto per tutto e conquista un calcio d’angolo a pochi secondi dalla fine. Dagli sviluppi di quet’ultimo ne esce una conclusione sporcata che colpisce Ricci sul fianco, i sambedettesi invocano il rigore per un tocco di mano ma il secondo arbitro, ben posizionato, lascia correre. Finisce 4-3 per Regina Pacis che si qualifica per la finale.

Prova di orgoglio dei massignanesi che con pochi uomini riescono a ribaltare il risultato che sembrava darli per spacciati. Fatali gli ultimi minuti per la Gagliarda che si era comportata bene fino al 20esimo del secondo tempo.
Appuntamento Martedi 29 maggio, ore 21.30, al PalaHobbit di Martinsicuro per la finale che vedrà affrontarsi Regina Pacis contro la vincente della seconda semifinale tra Monteprandone – Star Team.

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.