Bere e mangiare d’estate, i consigli dell’esperto

SAN BENEDETTO • Negli ultimi anni l’attenzione sui temi legati al mondo della nutrizione è molto aumentata, ma nonostante questo gli ultimi dati del Ministero della Salute indicano un aumento del sovrappeso sia tra le persone adulte che tra i bambini.

Abbiamo così chiesto parere agli esperti, Dottoressa Sonia Croci, Biologa Nutrizionista, che opera a San Benedetto del Tronto presso il Poliambulatorio Venalinfa di San Benedetto, per una serie di consigli su come affrontare l’estate.

Dottoressa, innanzitutto chi è il Biologo Nutrizionista?
Il Biologo Nutrizionista è un laureato magistrale (in biologia o scienze della nutrizione) che ha sostenuto un esame di Stato per l’abilitazione professionale e che è iscritto all’albo nazionale dei Biologi, sezione A. Il Biologo Nutrizionista conosce gli alimenti, la loro composizione e le loro proprietà e può elaborare autonomamente diete e piani nutrizionali nelle varie condizioni fisiologiche (gravidanza, allattamento, adolescenza, età adulta, terza età, sovrappeso…) e patologiche (dopo diagnosi effettuata da un medico). Affidarsi ad un Biologo nutrizionista significa, quindi, iniziare un percorso personalizzato e seguito da un professionista.

Ci sono rischi nelle diete fai-da-te che ultimamente si stanno diffondendo anche grazie ad internet?
Molte volte per dimagrire velocemente, si sceglie la via più breve e facile ovvero quella del “fai da te”, senza pensare alle possibili conseguenze. Si rischia di seguire un regime alimentare squilibrato e pericoloso che con il tempo potrebbe portare a instaurare situazioni patologiche (malnutrizione per difetto, disturbi metabolici).
Questi regimi alimentari, possono far dimagrire, ma possono anche velocemente far riprendere peso, dando luogo al famoso effetto yo-yo (su e giù con il peso corporeo), pericoloso per la salute. Perdere tanti kg velocemente è sbagliato anche perché si rischia di perdere massa magra, cioè muscoli, e acqua corporea. Il mio consiglio è quindi di affidarsi a professionisti SERI, preparati e scrupolosi e di diffidare dalle facili scorciatoie, in quanto per ottenere risultati duraturi è necessario tempo e seguire una dieta bilanciata e personalizzata.

Quali sono gli errori più comuni che si commettono in campo alimentare?
Saltare la prima colazione, gli spuntini e piluccare continuamente questi sono gli errori che riscontro maggiormente.
Bisognerebbe invece ricordarsi che la prima colazione è importantissima per affrontare la giornata nel miglior dei modi.  Attraverso la colazione si introduce nell’organismo una quantità di zuccheri fondamentale per nutrire il cervello ed evitare una sensazione di stanchezza costante. Io consiglio sempre ai miei pazienti di fare due spuntini: uno a metà mattinata ed uno nel pomeriggio per evitare di arrivare ai pasti principali (pranzo e cena) troppo affamati.

Fare gli spuntini è quindi un aiuto per mangiare meno durante i pasti…
Esattamente. E poi c’è un piccolo segreto per evitare di farsi cogliere da “raptus alimentari”: quello di ricordarsi che la voglia sfrenata di mangiare dura in media 20 minuti, distrarsi in quei minuti serve a non mangiare.

E con una caldissima (così dicono le previsioni) estate in arrivo che bisogna fare?
Con l’aumento del caldo e della sudorazione è consigliabile bere almeno un litro e mezzo di acqua e moderare l’introduzione di bevande zuccherate come thè, coca-cola ecc…. che non dissetano e presentano una quantità eccessiva di zuccheri. E’ necessario anche aumentare il consumo di frutta e verdura, visto che sono ricchi di sali minerali che normalmente perdiamo con la sudorazione. Cercate anche di variare il colore dei vegetali e della frutta in quanto ogni colore è correlato alla presenza di diversi elementi.

Ad esempio?
Bè, c’è il colore rosso o arancio che è determinato dal beta-carotene importante precursore della vitamina A. Si trova nei peperoni, albicocche, melone e svolge un’azione antiossidante contrastando l’insorgenza dei radicali liberi, ed è un aiuto all’abbronzatura. Bisogna ricordarsi di variare il più possibile la vostra alimentazione in modo da introdurre tutti i principi nutrizionali necessari per rimanere in un buono stato di salute.

Un libro che parla di nutrizione da leggere sotto l’ombrellone?
“Scegli ciò che mangi” di Anna Villarini e Francesca Di Gangi. Nella prima parte del libro troverete un interessante approfondimento relativo alle motivazioni che sono alla base delle nostre scelte alimentari. Nella seconda parte si scende invece, al supermercato e si analizza ogni reparto riportando informazioni utili per evitare di scegliere prodotti poco salutari che fanno ingrassare o addirittura nocivi. Una guida pratica da tenere sempre in mente quando si va a fare la spesa.

Ha creato un sito per queste cose, giusto?
Si, insieme ad altre Biologhe Nutrizioniste abbiamo creato www.gustasano.it, un sito che raccoglie approfondimenti nutrizionali e ricette sfiziose ma che sono anche salutari, economiche e veloci. Dedicato a tutti coloro che vogliono iniziare a tavola la propria prevenzione senza rinunciare al gusto di un buon piatto.

Fonte: http://www.rivieraoggi.it/2015/06/28/205041/ricco-di-appuntamenti-il-calendario-estivo-di-ripatransone/

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.