ASD Massignano – ASD Valtesino 2 – 0

Sabato 14 gennaio 2012

ASD Massignano – ASD Valtesino 2 – 0

La prima partita interna del 2012 e del girone di ritorno ci vede di fronte ad un avversario ostico, sia per la sua attuale posizione in classifica, che per i risultati collezionati nei precedenti confronti diretti. Con la Valtesino all’andata avremmo forse meritato un pareggio, ma maturò la prima sconfitta: l’incontro odierno costituisce un banco di prova per dimostrare che il Massignano è intenzionato a riscattare alcune delusioni patite negli ultimi mesi, non sentendosi inferiore a nessuna delle contendenti. Gli ospiti non vengono da un periodo esaltante: nelle ultime tre partite hanno ottenuto un pareggio interno con la capolista Centoprandonese e due sconfitte, quella esterna con l’Altidona e quella casalinga con la CASP nell’ultimo turno. Arbitra il signor Tantaoui della sezione di Ascoli Piceno.

Come già avvenuto più volte nel corso di questo campionato, il Massignano va a segno nei primi minuti dell’incontro: al 4° Alessandro Sgariglia batte un calcio d’angolo con traiettoria bassa, indirizzata al centro dell’area piccola, che i difensori non riescono ad intercettare efficacemente, ma anzi deviano ripetutamente fino a far pervenire il pallone ad Adami, appostato vicino al secondo palo, per il quale è un gioco piazzare in rete indisturbato.

La squadra di casa, acquisito il vantaggio, gestisce il gioco lasciando alla Valtesino poche occasioni per rendersi pericolosa. Soltanto al 9° Manuele sbroglia una situazione che rischiava di farsi problematica, mettendo in angolo di testa un traversone giunto nel cuore dell’area di rigore. Con il passare dei minuti aumenta la pressione esercitata dalla squadra ospite alla ricerca del pareggio, ma nascono anche opportunità per gli attaccanti del Massignano di sfruttare alcune indecisioni della retroguardia avversaria, come al 24°, con Alessandro Sgariglia che approfitta di un passaggio all’indietro di un difensore, ma non riesce a centrare al volo lo specchio della porta. Così, dopo che al 29° il numero 10 Ciaralli spreca mettendo sul fondo un involontario passaggio di Mauro, derivante da un imperfetto controllo di un cross dalla trequarti, si susseguono due occasioni per il raddoppio: al 33° sempre Alessandro Sgariglia, insinuatosi in piena area di rigore, tenta più volte di liberarsi per un tiro comodo fino ad essere efficacemente contrastato da un difensore; al 35° Buttafoco tenta con un pallonetto che colpisce il palo. L’ultimo episodio da registrare accade al 42°: Croci, numero 7 della Valtesino, si vede deviare in angolo da Mauro una punizione dal limite dell’area, indirizzata con precisione all’incrocio dei pali.

La prima metà della ripresa passa senza che le due squadre offrano particolari emozioni; in questo periodo si registrano soltanto le ammonizioni di Baldoni, Amabili, Mauro Rivosecchi e Del Prete, nonché le sostituzioni di Buffone per Amabili e di Andrea Sgariglia per Buttafoco. Al 27° c’è una chiara occasione da rete per gli ospiti: il numero 9 si libera in area di rigore, evita Mauro in uscita defilandosi sulla destra e cadendo indirizza il pallone verso l’angolo alto, dove però arriva in recupero Manuele, che di testa devia in angolo. Al 38° la Valtesino batte una punizione dal limite, con il pallone che finisce appena alto. Appena iniziato il recupero, il Massignano colpisce in contropiede con Andrea Sgariglia, che riceve da Nazim un bel passaggio, avanza verso il portiere e lo trafigge con un rasoterra. La Valtesino è in ginocchio e riesce soltanto a rendersi pericolosa al 49° con Ciaralli che, lasciato libero in area, scocca un tiro ben indirizzato, che viene intercettato da Del Prete.

Come avevo auspicato nel commento alla vittoria esterna sulla Sentina, è arrivata la prima vittoria in casa, costruita con volontà e convinzione, difesa con orgoglio e senza affanno, completata con quel pizzico di cinismo che finora era mancato. Il girone di ritorno del nuovo anno si rivela così più generoso di quello di andata, consentendoci di guadagnare un’altra posizione in classifica e di fare il pieno di fiducia per il prossimo incontro esterno contro il Castignano, che vanta la terza migliore difesa del girone e risulta imbattuto in casa.

                                                                                                                                                             GerPol

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.