Ascoli, 362 migranti in 10 comuni

Ascoli, 362 migranti in 10 comuni
Definiti tutti i luoghi di accoglienza

ASCOLI – È stata definita dalla Prefettura la distribuzione dei migranti sul territorio provinciale in base all’ultimo bando di gara. Dieci i Comuni interessati dalla distribuzione degli extracomunitari per un totale di 362 persone. Questa la mappa della distribuzione per i 362 migranti.

La parte più cospicua è stata assegnata al capoluogo che ospiterà 129 migranti, seguito a ruota dal Comune di Acquaviva Picena a cui sono stati destinati 84 extracomunitari. Il Comune di Monsampolo del Tronto ospiterà 40 migranti, mentre a Folignano sono stati destinati 26 profughi. Altri 24 migranti saranno ospitati dal Comune di Monteprandone, mentre 23 persone troveranno ospitalità nel Comune di Grottammare. Dieci migranti verranno ospitati nelle strutture che si trovano a Colli del Tronto e lo stesso numero è stato destinato nel territorio del Comune di Spinetoli. Il Comune di S. Benedetto ospiterà, infine, 16 profughi.

na mappa che dimostra come la Prefettura abbia cercato di distribuire le 362 persone in maniera omogenea su tutto il territorio provinciale, e c’è anche da considerare, come fanno sapere dalla Prefettura stessa che la situazione è fluida, perché quella definita dalla mappa è solo un’assegnazione di massima in quanto sono possibili alcune variazioni nella distribuzione dei migranti, che potrebbero essere determinati da alcuni elementi oggettivi che verranno valutati nel corso dei prossimi giorni. In realtà, i migranti presenti su tutto il territorio provinciale sono 434, 72 in più di quelli previsti dal bando, perché i posti messi a disposizione dalle varie associazioni non sono stati sufficienti a coprire l’intero fabbisogno prospettato dalla Prefettura con l’ultimo bando stesso. In pratica, il Comune di Ascoli ospita, attualmente, su tutto il territorio comunale 177 migranti, mentre il Comune di Montedinove ospita 24 migranti. Per quanto riguarda, invece, gli altri Comuni, i numeri sono quelli definiti dalla mappa uscita dal bando di gara. Anche per quanto riguarda i numeri in surplus rispetto a quelli definiti dall’ultima gara di appalto, dalla Prefettura fanno sapere che si tratta di numeri in continuo cambiamento, perché sono in corso gli spostamenti dei migranti tra le varie strutture. Numeri che dimostrano come nella nostra provincia non ci sia una situazione di emergenza, perché sono numeri facilmente assorbibili considerato il numero dei Comuni (33) e dalla popolazione che risiede nel Piceno (230.000 abitanti).

Proprio per coprire il fabbisogno complessivo la Prefettura dovrà emettere un nuovo bando di gara per la scelta delle associazioni disposte a mettere a disposizione i posti necessari a colmare il surplus relativo al numero dei migranti. Il nuovo bando di gara per il 2016 dovrebbe prevedere un numero di posti maggiori di quello determinato dal surplus di persone, anche perché le previsioni indicano che durante il periodo estivo, grazie anche alle favorevoli condizioni metereologiche, aumenterà il numero di sbarchi di migranti che arrivano dai Paesi del nord Africa. In pratica, gli Uffici della Prefettura si stanno già attrezzando, per far fronte a nuove esigenze nella distribuzione dei migranti.

FONTE:

http://www.corriereadriatico.it/ascoli_piceno/ascoli_migranti_prefettura_bando-1831128.html

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.