Arrestato l’ex pres. dell’ INPS Mastrapasqua

Con l’accusa è di aver chiesto alla Regione rimborsi gonfiati per le prestazioni sanitarie è stato posto ai domiciliari colui che era noto come “mister 25 poltrone”.

 

Arrestato l’ex pres. dell’ INPS Antonio Mastrapasqua

L’ex presidente dell’INPS Antonio Mastrapasquainsieme ad altri quattordici “complici” tra medici e dirigenti della casa di cura privata, sono stati raggiunti da ordinanze di custodia cautelare, per tre di loro è scattato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Le ipotesi di reato sono falso e truffa in danno della sanità pubblica.

La parabola discendente dell’ex direttore dell’Ospedale israelitico di Roma Antonio Mastrapasqua, finito ai domiciliari con l’accusa di truffa ai danni del Sistema sanitario nazionale nell’ambito dell’inchiesta sui rimborsi gonfiati a fronte di prestazioni sanitarie è arrivata al capolinea.
L’uomo che fino a un anno fa era considerato tra i più potenti d’Italiana, con le sue “25 poltrone” e diversi incarichi anche alla moglie, oggi è agli arresti domiciliari insieme ad altri 16 tra dirigenti, medici e operatori della casa di cura privata.

L’indagine era partita nel gennaio dello scorso anno ed era incentrata sulle schede di dismissione “taroccate” per ottenere dalla Regione Lazio milioni di euro di rimborsi non dovuti. Una settimana dopo Mastrapasqua si era dimesso da presidente dell’istituto previdenziale su cui sedeva dal 2008. Decisione arrivata dopo la presentazione del governo Letta di un disegno di legge sul conflitto di interessi.

Le14 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari e tre obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria,sono state emesse dal gip Maria Paola Tomaselli su richiesta dei pm Corrado Fasanelli e Maria Cristina Palaia ed eseguite dai carabinieri del Nas di Roma.

L’azione è conseguente ai risultati delle indagini condotte dallo stesso nucleo antisofisticazioni e sanità e coordinate da un pool della Procura di Roma. Tra i destinatati dei provvedimenti, figurano il direttore generale e amministrativo Tiziana D’Agostini, Gianluigi Spinelli, direttore sanitario nonché responsabile del Day Hospital, Mirella Urso, responsabile dell’ufficio controllo appropriatezza cartelle cliniche, Elvira Di Cave, primario del reparto di ortopedia, Pietro Aloisi, responsabile del servizio urologia, e Naim Nasrollah, medico chirurgo.

Inoltre è stato disposto il sequestro preventivo per l’equivalente della somma indebitamente sottratta al Sevizio Sanitario Nazionale di ben 7,5 milioni di euro, pari all’indebita richiesta economica eccedente le prestazioni erogate dalla struttura.

Con questo ultimo atto, finisce definitivamente la sete di potere di un uomo che ha fatto dell’arrivismo una scelta di vita. Difficilmente infatti, comunque vada a finire la vicenda, Mastrapasqua, ritornerà a sedere sulle poltrone che erano sue.

Fonte:http://fattieavvenimenti.altervista.org/arrestato-lex-pres-dell-inps-mastrapasqua/

 

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

4 risposte a “Arrestato l’ex pres. dell’ INPS Mastrapasqua”

  • RICCI SEI UN BURATTINO DELL’AMMINISTRZIONE

  • Ma non ti vergogni ad insultare le persone cosi?
    Ti firmi anonimo ma lo sai che puoi essere rintracciato facilmente e denunciato?
    Spero che Luca lo faccia perchè ve la dovete finire a nascondervi dietro una tastiera ed insultare tutti.

  • non ragioniam di lor, ma guarda e passa

    PS: mi trovate tranquillamente a Massignano per discutere…anche di burattini e burattinai