Addio al maestro Alberto Cavallini

Si è spento nella notte del 27 giugno 2012 all’età di 66 anni nella sua Certaldo (FI), il maestro Alberto Cavallini, uno dei più famosi terracottai italiani, appassionato di fischietti. Alberto Cavallini è conosciuto dal nostro paese perché assieme all’Amministrazione comunale è stato il curatore della manifestazione “Massignano si infiamma” rassegna nazionale di pipe e fischietti in terracotta. E’ stato lui a far conoscere ai visitatori, la cottura dell’argilla con il forno primordiale di carta, con quello di bottiglie di vetro e infine con quello in fibra, illuminando la piazza e le vie di Massignano, con spettacoli di una rarità unica. Nell’ultima edizione svoltasi il 16 e 17 giugno, non era presente per un peggioramento del  male incurabile che lo aveva già colpito da diversi anni. Gli amici lo chiamavano  amorevolmente il CABA, scritta che è stata riprodotta in suo omaggio sul forno di bottiglie nell’ultima manifestazione.

Addio CABA, rimarrai sempre nel cuore e nella mente di coloro che ti hanno conosciuto. Faremo tesoro dei tuoi consigli, perché oltre ad essere un maestro della terracotta eri un maestro di vita.

Luigver

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Autore articolo:

La tua email non sarà visibile.